NOTA: Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Rinnovare l'adesione ad APIS nel 2016...

Inviato da il in Vita associativa
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 1387
  • 0 Commento
  • Stampa

b2ap3_thumbnail_3-DSC_0772.jpg

Care socie e cari soci,
abbiamo trascorso un 2015 intenso e stimolante, denso di fatti nuovi. Dall’incontro col CENSIS, a gennaio, sulla situazione sociale del Paese al VI Corso Base, a novembre, che ci ha visto accogliere 30 nuove socie e soci nella nostra Comunità professionale, provenienti da contesti regionali e impegnate in ambiti di intervento uno diverso dall’altro. In mezzo abbiamo assistito ai primi passi mossi dal gruppo locale della Lombardia, costituitosi a marzo in un incontro con Riccardo Bonacina, Direttore di Vita, sulla Riforma del Terzo Settore. E da un capo all’altro dell’anno si è snodato il lavoro per quel grande obiettivo associativo che è la pubblicazione, con UNI, della prima norma tecnica sulla professione del progettista sociale. Un cammino scandito da un nuovo modo di comunicare, attraverso questo sito e questo blog interamente rinnovati, sviluppati per far crescere con spunti e stimoli la nostra base sociale, e una newsletter mensile con una rassegna di bandi e altre opportunità e notizie dalla vita dell’Associazione. Oggi siamo 135 socie e soci, presenti e attivi in 15 regioni italiane. I nostri gruppi locali sono due, a Roma e in Lombardia, ma qualcosa … si muove anche in Emilia. 

Ma la sostanza di APIS non cambia: anche quest’anno la nostra convinzione fondamentale è che si debba accompagnare la crescita della nostra comunità con tutti gli strumenti culturali, formativi e operativi del caso, senza però alterare di un grammo la nostra matrice costituente. Quella di un tenace gruppo di persone legate da principi e valori ancor prima che da servizi, intenzionate a procedere insieme, per quel tanto che ci consentono le nostre agende, in una logica di scambio e generosità reciproca.

È essenziale interpretare in questa logica i “servizi” associativi che adesso elenchiamo, come utile strumento per il tuo lavoro e modestissima testimonianza che, se lo vogliamo, è possibile trasformare gli sforzi di ricerca e aggiornamento e la passione quotidiana in valore aggiunto per tutti noi.

Allora soci, nel 2016 ci dedicheremo queste opportunità:

  • Formazione: un corso “base” a novembre residenziale in 5 giorni, 5 seminari formativi in tre regioni su tematiche specializzate, accessibili in streaming da tutti gli iscritti. Il prossimo, a grande richiesta, su principi, metodi e requisiti della scrittura di progetto, in due edizioni a Roma e Torino;
  • Accompagnamento professionale: una speciale novità che chiamiamo “Angolo del mentoring”. Quanti di noi hanno sentito e sentono il bisogno del confronto con qualcuno più esperto per affrontare le incognite del lavoro quotidiano? Facciamo sperimentazione sociale! Quattro soci esperti si mettono da marzo in poi a disposizione una volta al mese, in streaming, di tutti i colleghi che cercano consiglio e confronto, sulle tematiche più diverse. Sceglieremo ogni volta un ambito specialistico (progettazione socio assistenziale, progettazione europea, progettazione formativa, start-up di impresa sociale e business planning), dedicando due ore al confronto diretto. Il tutto attraverso la nostra piattaforma Gotomeeting, gratuita per tutti i soci. 
  • Comunicazione e informazione: discuteremo e ci confronteremo sul blog, fruiremo dei servizi informativi APIS, e tra questi la newsletter mensile di informazione sui bandi attivi e le altre opportunità di finanziamento.

E intanto andremo avanti sui nostri obiettivi del Triennio 2015 – 2017. I due più importanti di tutti: avviare i gruppi locali APIS in almeno 5 regioni, e pubblicare la nostra norma tecnica sulla progettazione sociale. 

Avanti, insieme!

Commenti

  • Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

Lascia il tuo commento

Ospite Giovedì, 18 Luglio 2019
Powered by EasyBlog for Joomla!